Almunia si aspetta altri salvataggi pubblici di banche - stampa

venerdì 18 giugno 2010 10:35
 

BERLINO, 18 giugno (Reuters) - Il rincaro dei prestiti tra banche potrebbe costringere i governi europei a nuovi interventi di salvataggio a favore di banche che fino a questo momento non hanno avuto bisogno degli aiuti di Stato, dice il Commissario europeo alla Concorrenza Joaquìn Almunia citato da un quotidiano tedesco.

Scrive oggi la Frankfurter Allgemeine che secondo Almunia, alcune banche, in particolare "alcuni" istituti spagnoli e greci, dovranno probabilmente chiedere aiuto allo Stato. Dal tracollo dei mercati nel settembre 2008, la Commissione Ue ha approvato oltre 4,13 miliardi di euro in programmi di ricapitalizzazione e altri interventi simili da parte dei governi europei a sostegno delle banche dei paesi membri.

"Potremmo avere ancora lavoro da fare", dice Almunia in un'intervista. Il quale considera probabile che la Grecia lanci un nuovo pacchetto di aiuti per le sue banche, considerando che il piano di intervento internazionale a favore di Atene pare ideato in parte con questo fine. "Non posso prevedere niente", prosegue Alumnia, "ma ho idea che la Grecia presenti un nuovo piano di intervento pubblico a Bruxelles".

Anche la Spagna sta attraversando in questo periodo una riorganizzazione del settore che potrebbe portare a un consolidamento oppure a misure di sostegno per gli istituti più piccoli, ma secondo il membro dell'esecutivo Ue Madrid non dovrebbe avere bisogno di aiuti internazionali, essendo il piano del governo sufficiente a sostenere gli istituti in difficoltà.