15 giugno 2010 / 11:45 / 7 anni fa

PUNTO 1 - Spagna colloca titoli brevi per 5,2 mld, rialzo tassi

(aggiunge commenti analisti, dettagli)

MADRID, 15 giugno (Reuters) - La Spagna ha collocato oggi in asta titoli a 12 e 18 mesi per un ammontare complessivo di 5,167 miliardi di euro. Le aste mostrano bid-to-cover rispettivamente di 1,5 e di 3,4, e un rendimento in netto rialzo rispetto a quello dell'asta del mese scorso.

Nel dettaglio, la Spagna ha collocato 4,18 miliardi di euro di titoli a 12 mesi contro i 4,36 miliardi dell'asta di maggio con un bid-to-cover ratio di 1,5 da 1,26 e un rendimento medio di 2,303% da 1,59%.

Il Tesoro spagnolo inoltre ha venduto 987 milioni di euro di titoli a 18 mesi contro i 2,076 miliardi di euro di maggio con un bid-to-cover di 3,4 da 1,34 e con un rendimento medio di 2,837% da 1,951%.

"Il bid/cover era rispettabile e hanno fatto in modo di dare via i bond. Ma questo difficilmente può essere considerato un successo con circa 5,2 miliardi di euro venduti, al livello più basso del target", ha detto Marc Oswal, bond strategist di Monument Securities a Londra.

"Inoltre porta a chiedere come Moody's possa dare alla Spagna un ratinga a tripla A con un risultato di asta simile. Mentre il rendimento spagnolo del titolo a 12 mesi aveva un rendimento del 2,30%, l'equivalente francese è dello 0,4% e inferiore al tasso di sconto Bce dell'1,0%, Questo potrà mettere sotto pressione Moody's per un downgrade", ha aggiunto.

Moody's ha mantenuto il rating sul debito spagnolo al massimo, mentre Fitch il mese scorso lo ha ridotto di un livello sotto il suo giudizio più elevato e S&P vede la Spagna due livelli sotto.

L'attenzione ora si concentra sulla giornata di giovedì con le aste dei titoli a 10 e 30 anni con le quali il Tesoro spagnolo punta a raccogliere 3,5 miliardi di euro.

"[Questo] arriva in anticipo rispetto alla vendita di giovedì, più significativa in termini della capacità di Madrid di raccogliere liquidità sull'open market", ha detto 4Cast in una nota per gli investitori.

La Spagna deve rimborsare 16,2 miliardi di euro di titoli entro la fine di luglio, un pagamento che il governo ha detto non avrà problemi a saldare.

A fine mattino lo spread dei titoli spagnoli a 10 anni rispetto al benchmark tedesco si attesta a 210 punti base.

Il differenziale nel rendimento è balzato ieri dopo che il segretario al Tesoro, Carlos Ocana, e il presidente della seconda banca spagnola BBVA, Francisco Gonzalez, hanno detto che per la Spagna il "congelamento" degli asset nazionali sui mercati esteri è un problema.

Oggi il quotidiano El Pais ha scritto che il governo ha chiesto alla Commissione europea di diffondere pubblicamente i risultati dello stress test sulle banche europee, con Madrid che combatte i rumour che la dipingono in procinto di fare ricorso agli aiuti Ue.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below