15 giugno 2010 / 11:05 / tra 7 anni

Ue, Sacconi: forte disponibilità Ecofin su debito aggregato

ROMA, 15 giugno (Reuters) - I ministri delle Finanze dei paesi Ue hanno mostrato grande apertura alla proposta italiana di inserire il debito aggregato, ossia pubblico e privato, tra le nuove regole per rafforzare i controlli sui bilanci nazionali.

Lo ha detto il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi a margine della relazione annuale della Covip.

“Credo ci sia già una forte disponibilità dell‘Ecofin a considerare il debito aggregato, perchè è evidente l‘importanza del debito privato ai fini della stabilità, sostenibilità e crescita di un Paese”, ha dichiarato Sacconi che la scorsa settimana era a Lussemburgo con il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti. “E’ stata una proposta di Tremonti che credo abbia riscontrato comprensione e condivisione”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below