SCHEDA - Commissione europea su short selling e mercato cds

lunedì 14 giugno 2010 17:52
 

14 giugno (Reuters) - La Commissione europea ha pubblicato uno schema di massima di possibili regole che potrebbero consentire divieti temporanei sulle vendite allo scoperto "naked" e su alcuni scambi di cds (credit default swap) quando i mercati sono molto volatili.

I divieti interesserebbero gli hedge fund, molti dei quali usano strategie di trading basate sull'assunzione di posizioni corte su un range di asset, e alcune banche principali che dominano gli scambi europei di cds, focalizzati soprattutto a Londra.

BACKGROUND

* L'esecutivo Ue proporrà un disegno di legge a settembre che richiederà l'approvazione degli stati membri e del Parlamento europeo, il che significa che potrebbero esserci ulteriori cambiamenti.

* La consultazione non arriva a proporre il divieto permanente su alcune forme di short selling e trading di cds che era stato richiesto da alcune parti.

* Le vendite allo scoperto (short selling) sono le vendite di titoli che il venditore non possiede e rappresentano tipicamente una scommessa che nel momento in cui il venditore dovrà acquistare le azioni per regolare l'operazione il prezzo sarà sceso.

* La pratica è stata accusata da parte di alcuni governi di aver esacerbato le vendite sui titoli bancari subito dopo il collasso di Lehman Brothers nel 2008.

* Esistono già limitazioni sulle vendite allo scoperto di titoli finanziari in molti stati Ue ma Bruxelles vuole un inquadramento complessivo e coordinato.   Continua...