Germania e Francia premono su Ue per stop vendite scoperto

mercoledì 9 giugno 2010 08:07
 

BERLINO, 9 giugno (Reuters) - Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy chiedono al presidente della Commissione Ue, Jose Manuel Barroso, di considerare uno stop nella Ue della vendita di azioni allo scoperto e di bond statali.

In una lettera pubblicata dal governo tedesco i due leader dicono che la Commissione dovrebbe portare avanti gli sforzi per introdurre controlli più serrati sui credit default swaps legati ai bond sovrani e sulle vendite allo scoperto e presentare le misure nelle prossime settimane.

"In particolare riteniamo sia imperativo migliorare la trasparenza delle vendite allo scoperto sulle azioni e sui bond, in particolare quelli sui debiti sovrani", spiegano i due leader Ue.

"Il lavoro della commissione europea dovrebbe anche estendere alla possibilità di uno stop anche alla Ue delle vendite allo scoperto di tutti o di alcune azioni e di bond sovrani così come di tutti o alcuni Cds sui bond sovrani".