PUNTO 2- Eurogruppo, favore per misure Italia, Francia, Germania

martedì 8 giugno 2010 09:36
 

(aggiunge dichiarazione Rehn)

LUSSEMBURGO, 8 giugno (Reuters) - Ieri sera dai ministri delle Finanze della zona euro è arrivato un primo ok per le misure di bilancio adottate dal governo italiano.

"Le misure da poco adottate da Francia, Italia sono state accolte con favore" ha detto Jean-Claude Juncker, presidente dell'Eurogruppo nella conferenza stampa al termine della riunione di ieri a Lussemburgo, parlando in modo positivo anche della stretta fiscale della Germania.

Il governo italiano ha varato il 25 maggio una manovra da quasi 25 miliardi di euro per 2011 e 2012 che prevede per l'anno prossimo un intervento sui conti da circa 12 miliardi di euro.

Juncker ha parlato delle nuove misure di austerità dei tre grandi paesi della zona euro dopo aver definito i nuovi passi di consolidamento fiscale di Spagna e Portogallo "significativi e coraggiosi". Juncker ha aggiunto che Madrid e Lisbona stanno lavorando anche su misure aggiuntive che potrebbero scattare se fossero a rischio i target 2011.

"Sia la Francia che l'Italia hanno preso decisioni importanti. Presto ci dedicheremo a loro per valutare se abbiano intrapreso un'azione efficace" ha detto da parte sua il commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn.

La Commissione esprimerà un giudizio più approfondito sulle misure di austerità di Spagna e Portogallo il prossimo 15 giugno. In quell'occasione arriveranno le pagelle anche per altri nove paesi ha detto il commissario Ue Olli Rehn, senza specificare di che nazioni si tratti.