Patto stabilità, Campania a rischio sfondamento in 2010- Caldoro

mercoledì 2 giugno 2010 13:50
 

NAPOLI, 2 giugno (Reuters) - La Campania rischia di non rispettare anche nel 2010 il patto di stabilità interno. Lo ha detto il Presidente della Regione, Stefano Caldoro, parlando con in giornalisti a margine di un incontro per le celebrazioni del 2 giugno.

"Dalle verifiche fatte sui conti emerge che, anche nel 2010, siamo a rischio di violazione del patto di stabilità", ha detto Caldoro che è anche Commissario alla Sanità e al patto di stabilità.

Secondo Caldoro per elaborare un piano di rientro accettabile bisogna chiarire con il ministero dell'Economia come ci si deve comportare per la spesa e la programmazione dei fondi strutturali.

Bisogna capire, ha spiegato il Commissario, "come conteggiano il piano di rientro dal deficit sanitario che dobbiamo presentare e come debbano essere trattati i fondi strutturali", ha detto ancora Caldoro.

Poiché, ha detto anocra Caldoro, "il conteggio per il patto di stabilità deve comprendere anche i fondi strutturali, per mantenere i tetti ed evitare il disimpegno si può giocare su una modulazione della programmazione".

Il presidente della Campania ha voluto ricordare le promesse elettorali: "Noi non faremo mai i notai di scelte fatte da altri e uno degli impegni presi è la riprogrammazione dei fondi europei, per la quale crediamo che con il governo dovremo chiedere un tempo più ampio alla Ue".