Monetario disteso, grande abbondanza fondi

mercoledì 2 giugno 2010 12:08
 

MILANO, 2 giugno (Reuters) - Seduta tranquilla per il mercato interbancario italiano vista l'assenza di parecchi attori per la festa della Repubblica, ma gli scambi sono ordinati, dicono i dealer, e non mancano i flussi necessari.

"Le tesorerie italiane sono comunque aperte nonostante la festività. Si scambia poco ovviamente, ma tutto scorre" dice un tesoriere.

A livello europeo il livello di liquidità si sta gonfiando sempre più. I fondi messi a deposito ieri, con un ammontare di 316,4 miliardi "hanno segnato un massimo storico" dice un tesoriere, mentre l'eccesso di liquidità raggiunge la straordinaria cifra di 479 miliardi, già al netto del drenaggio da 35 mld della Bce di ieri, in conseguenza del continuo accumulo di fondi ai finanziamneti Bce.

Non interessa invece il mercato del dollaro, come emerge dal fatto che anche al finanziamento della Bce di questa settimana non siano giunte richieste.

"Il mercato del dollaro è abbanza liquido e la gente va ad approvigionarsi direttamente" dice un tesoriere.

L'overnight, dopo un Eonia ieri a 0,329%, quota oggi attorno a 0,28/30%.

Continua a salire il tasso Euribor, fissato stamane a 0,704%, il massimo di 5 mesi, da 0,702% ieri.

Il differenziale con l'Eonia swap di pari durata (oggi a 0,394% da 0,389%) visto come indicatore della fiducia tra controparti, è a 31,0 pb da 31,3 pb ieri.

Quanto al futures Euribor, la scadenza a giugno FEIM0 è a 99,265 (inv.), settembre FEIU0 a 99,065 (-0,005), dicembre FEIZ0 a 98,935 (-0,020).

Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.