Monetario, continua accumolo fondi a p/t 7 giorni, o/n a 0,30%

martedì 1 giugno 2010 12:48
 

MILANO, 1 maggio (Reuters) - Continua l'accumolo di fondi da parte delle banche all'operazione di rifinanziamento settimanale, mentre, scavalcato il fine mese, il tasso overnight torna su livelli fisiologici.

Più tardi la Bce renderà noto il risultato dell'asta di drenaggio di 35 miliardi per sterilizzare l'impatto del suo programma di acquisto di bond.

Sullo sfondo inizia a delinerasi qualche preoccupazione per la scadenza, il primo luglio prossimo, del maxi p/t a un anno da 442 miliardi. Il tema, secondo alcune banche, "potrebbe essere affrontato dalla Bce al meeting della prossima settimana, l'ultimo utile prima della scadenza del maxi-p/t" dice un tesoriere.

La Bce, quando si era ancora in una fase di exit strategy, aveva detto che il p/t a un anno non sarebbe stato rinnovato e che si sarebbe proceduto a un p/t ponte di qualche giorno per traghettare i fondi sulla prima operazione settimanale. Da allora i tempi sono molto cambiati e la Bce ha dovuto far marcia indietro reintroducendo alcune misure straordinarie.

Stamane Nowotny, membro del consiglio direttivo della Bce, ha detto che non c'è la necessità di altri finanziamenti a 12 mesi al momento e che quando verrà a scadere l'operazione precedente di tale durata la Bce farà in modo che non ci siano impatti negativi sul mercato.

"La scadenza del consistente ammontare del p/t non avrà effetti negativi, perché abbiamo previsto ulteriori metodi di fornire liquidità se necessario", ha detto Nowotny.

"Occorrerà vedere nel dettaglio quali saranno queste ulteriori misure per fornire liquidità: se sono quelle già annunciate oppure altre" commenta un tesoriere.

La mattinata ha visto il collocamento al p/t settimanale di 117,7 miliardi, superiore ai circa 106 miliardi in scadenza.

L'overnight, dopo un Eonia ieri a 0,33% e qualche punta più alta nella mattinata, quota oggi attorno a 0,30%.   Continua...