Manovra, Letta a magistrati: attenzione e preoccupazione

lunedì 31 maggio 2010 14:09
 

ROMA, 31 maggio (Reuters) - Il sottosegretario alla presidenza Gianni Letta si dice attento alle istanze dei magistrati sulla manovra e preoccupato per le annunciate proteste contro il provvedimento.

Lo rende noto un comunicato diffuso al termine dell'incontro di oggi a Palazzo Chigi con i rappresentanti di tutte le magistrature e dell'Avvocatura dello Stato per discutere dei tagli imposti dalla manovra alla categoria.

"Nel corso dell'incontro è stato rappresentato al Governo il forte dissenso delle categorie rappresentate rispetto ai contenuti della manovra finanziaria varata con l'odierno decreto-legge e sono stati, inoltre, espressi dubbi sulla costituzionalità di alcune norme e timori per la funzionalità degli uffici giudiziari", spiega Palazzo Chigi in una nota.

"Il sottosegretario Letta, nel manifestare particolare attenzione e preoccupazione per le questioni illustrate, ha assicurato che le rappresenterà in tutte le sedi istituzionali", aggiunge la nota.

L'Associazione nazionale magistrati (Anm) ha ribadito oggi di essere pronta ad una giornata di sciopero per protestare contro la manovra.

I magistrati contestano il blocco dei meccanismi di progressione economica tramite il mancato adeguamento alla dinamica dei contratti pubblici e il prelievo forzoso sugli stipendi più elevati.