Manovra, in decreto non c'è alcun accenno a province -Berlusconi

giovedì 27 maggio 2010 19:06
 

PARIGI, 27 maggio (Reuters) - Nel decreto legge che contiene le misure di correzione dei conti pubblici per il prossimo biennio non c'è alcun accenno alla riduzione del numero delle province italiane.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a margine del Forum ministeriale dell'Ocse.

Nei documenti resi pubblici nei giorni scorsi e illustrati alle parti sociali dal ministero dell'Economia si parlava della soppressione di 10 province con meno di 220.000 abitanti.