Cina non cambia percorso diversificazione riserve in valuta

giovedì 27 maggio 2010 08:56
 

PECHINO, 27 maggio (Reuters) - La Cina resta legata al suo obiettivo di diversificare le sue riserve in valuta estera, ha detto oggi un funzionario del governo contribuendo a calmare i mercati, innervositi da un rapporto che diceva che il paese sta rivedendo le sue proprietà di bond della zona euro.

Il funzionario, familiare con la gestione da parte del governo delle sue riserve per 2.400 miliardi di dollari, ha detto a Reuters che la direzione della diversificazione "non cambierà".

Separatamente un banchiere che lavora con i manager delle riserve della Cina ha detto che essi eserciteranno maggiore cautela sugli acquisti dell'euro nel breve termine, ma che hanno pochi altri sbocchi per investire le loro scorte di liquidità, le maggiori del mondo.

L'euro, caduto attorno i minimi del quattro anni, è balzato ai massimi di seduta dopo che il funzionario ha dichiarato che la Cina punta ancora alla diversificazione.

Secondo gli analisti la Cina ha cambiato alcune delle sue riserve con una più ampia gamma di valute negli ultimi mesi, inclusi asset asiatici e di paesi produttori di materie prime.