PUNTO 3 - Manovra 2011-12, consiglio dei ministri l'ha approvata

martedì 25 maggio 2010 22:26
 

(aggiunge riunione a Grazioli post cdm)

ROMA, 25 maggio (Reuters) - Il consiglio dei ministri, durato oltre un'ora, ha dato il via libera questa sera alla manovra da circa 24 miliardi di euro per il 2011-2012, ha riferito una fonte governativa.

L'intervento correttivo punta a riportare il deficit sotto la soglia del 3% del Pil, dal 5,3% lo scorso anno, ed evitare che l'Italia sia contagiata dalla crisi del debito greca.

Il provvedimento è stato approvato in via definitiva, ma come dice a Reuters un ministro "devono essere effettuate ancora alcune limature a parti tecniche". Un testo definitivo del decreto legge che compone la manovra ancora non esiste.

Proprio per una prima verifica di queste "limature", appena finito il consiglio dei ministri è iniziata a palazzo Chigi una riunione sulla manovra. A palazzo Grazioli, invece, si sono ritrovati a cena con Silvio Berlusconi i ministri Giulio Tremonti, Umberto Bossi, Roberto Calderoli ed altri esponenti del Pdl e della Lega.

Le principali misure, secondo quanto indicato nei giorni scorsi da ministri e documenti governativi, prevedono il congelamento triennale dei salari dei dipendenti pubblici, una riduzione del 10% delle spese dei ministeri, un consistente taglio dei trasferimenti a regioni ed enti locali e la riduzione delle finestre per andare in pensione.

Il consiglio dei ministri era iniziato in ritardo di circa un'ora e mezza a causa di un incontro ristretto al presidente del Consiglio, Tremonti ed il sottosegretario Gianni Letta per mettere a punto le questioni apparse ancora problematiche dopo il preconsiglio che si era tenuto nel pomeriggio.

La conferenza stampa di illustrazione della manovra sarà tenuta da Berlusconi e Tremonti domani nel pomeriggio, come riferisce un'altra fonte governativa.

Per le ultime notizie sulla manovra dell'Italia cliccare su:

*IN PRIMO PIANO* [ID:nLDE64O14S].