PUNTO 1 -Dubai World,accordo su ristrutturazione 23,5 mld debito

giovedì 20 maggio 2010 11:32
 

(aggiunge dichiarazioni Cro, andamento Cds)

DUBAI, 20 maggio (Reuters) - Dubai World [DBWLD.UL], la conglomerata dell'emirato che lo scorso novembre ha trasmesso una scossa ai mercati con la rivelazione dell'incapacità di fare fronte ai 26 miliardi di dollari di debito, ha trovato un accordo in linea di principio per ristrutturare 23,5 miliardi di dollari di debito con i creditori principali del settore bancario.

Lo annuncia in una nota la stessa società, precisando che l'accordo non presuppone nuovi interventi da parte del governo, ma deve ancora essere approvato dalle banche al di fuori del ristretto gruppo dei negoziatori.

"E' una notizia ampiamente attesa, ma comunque positiva", osserva Mohieddine Kronfol, managing director di Algebra Capital. "Penso che le banche ancora recalcitranti alla fine si allineeranno. La notizia ci permette di chiudere il caso-Dubai".

Il chief restructuring officer (Cro), Aidan Birkett, ha spiegato che Dubai World punta ad ottenere "un accordo consensuale totale" con le banche, aggiungendo che, senza un via libera di tutti gli istituti creditori, si potrebbe ricorrere ad un tribunale fallimentare. I dettagli della proposta di ristrutturazione saranno sottoposti all'esame delle banche a metà-tardo giugno.

Birkett ha affermato che Dubai ha un programma di vendita di asset dopo quella di Inchcape Shipping Services.

Gli spread dei credit default swap a cinque anni sul debito di Dubai hanno leggermente stretto dopo l'annuncio, portandosi a 466,8 da 470 punti base.