Ue, ministri Finanze discuteranno venerdì del divieto tedesco

mercoledì 19 maggio 2010 15:08
 

MADRID, 19 maggio (Reuters) - Il presidente dell'Unione europea ha intenzione di sollevare venerdì la questione del divieto sulle vendite allo scoperto introdotto da stamane in Germania all'incontro dei ministri delle Finanze Ue.

"Non commenterò la decisione di un organismo di controllo nazionale. Voglio ricordare che quando i capi di stato della zona euro si incontrarono il 2 maggio, si accordarono per accelerare il lavoro di valutare l'eventuale necessità di ulteriori iniziative alla luce della recente speculazione contro i debiti sovrani", ha dichiarato Herman van Rompuy in una conferenza stampa a Madrid, dove è in corso un incontro Ue-Patto andino.

Il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, ha aggiunto che verrà chiesto alle autorità comunitarie di verificare se l'iniziativa tedesca possa avere un rilievo anche altrove.

Barroso ha inoltre voluto precisare che c'è accordo sulla necessità di combattere l'abuso di vendite allo scoperto.

Infine, ha preannunciato che è vicina a una conclusione l'indagine su ciò che è accaduto sui mercati del debito sovrano.

Il primo ministro spagnolo Jose Luis Rodriguez Zapatero, infine, giudica positivamente la decisione tedesca. "Regolare le vendite allo scoperto sui mercati mi pare una buona decisione".