Manovra, in vista stretta non solo su salari Pa ma anche farmaci

martedì 18 maggio 2010 18:58
 

ROMA, 18 maggio (Reuters) - La manovra da 1,6 punti di Pil per il 2011-2012 dovrebbe incidere anche sulla spesa farmaceutica e sanitaria.

Una fonte ministeriale riferisce infatti che il Tesoro sta studiando nuove misure per ridurre le spese d'acquisto dei farmaci incidendo in particolare nelle procedure che disciplinano le gare di acquisto.

La mossa è in linea alle dichiarazioni del ministro Giulio Tremonti, che al pari di altri colleghi di governo, guarda soprattutto al taglio degli sprechi per finanziare gran parte del percorso di risanamento italiano.

In linea con le indiscrezioni degli ultimi giorni, la fonte riferisce che il governo sarebbe orientato a intervenire sulle finestre di uscita del 2011 sia per le pensioni di anzianità sia di vecchiaia. Non è ancora chiaro invece se l'intervento sarà attuato anche sulla finestra del luglio 2010.

La manovra dovrà incidere anche sul capitolo del pubblico impiego. Oltre a una stretta sugli stipendi dei dirigenti pubblici, la fonte dà per "acquisito" il mancato rinnovo del contratto per il biennio 2010-2011.

Finora il ministero dell'Economia ha sempre smentito interventi per l'anno in corso.

La manovra di finanza pubblica vale 25 miliardi prendendo a riferimento la stima governativa del Pil per il 2010, sale leggermente a circa 26 miliardi se si considera invece il dato programmatico 2011 e 2012.