PUNTO 1-Citylife, a breve prelazione Lamaro da altri soci-fonti

martedì 18 maggio 2010 17:30
 

(riscrive con dichiarazioni fonte vicina a Fonsai)

MILANO, 18 maggio (Reuters) - Fondiaria-Sai FOSA.MI acquisterà pro quota la partecipazione del 20% in Citylife messa in vendita da Lamaro, gruppo Toti, affiancando nell'operazione Generali (GASI.MI: Quotazione) e Allianz (ALVG.DE: Quotazione).

Lo riferisce una fonte vicina al dossier, confermando indiscrezioni di stampa odierne, secondo cui la conclusione dell'operazione è attesa "a breve, è possibile anche nei prossimi giorni".

"Anche Fonsai è intenzionata a esercitare il diritto di prelazione sulla quota Lamaro. La direzione verso la quale si procede è questa", spiega la fonte.

Una fonte vicina a Fonsai spiega che "non rilanciare avrebbe messo la compagnia in una posizione di minoranza, mentre era importante essere alla pari con gli altri azionisti per valorizzare al meglio l'investimento immobiliare più importante su Milano".

L'operazione peraltro avviene "a un prezzo accettabile"; per questo motivo "Fonsai ha deciso di fare l'operazione", conclude la fonte.

Attualmente Citylife, la società immobiliare che curerà la maxi operazione avviata sui terreni dell'ex Fiera di Milano, è partecipata da Lamaro con il 20% e da Generali, Allianz e Fonsai con il 26,6% a testa. Acquistando pro quota la partecipazione di Lamaro le tre compagnie avranno il 33,3% a testa con un investimento di circa 7 milioni di euro ciascuno.

"E' in dirittura d'arrivo la rimodulazione del finanziamento delle banche per il progetto", aggiunge poi la prima fonte. "In questi giorni si riuniscono i comitati delle ultime banche e quindi l'ok definitivo dovrebbe arrivare a breve", spiega.

Il finanziamento - secondo indiscrezioni di stampa dei mesi scorsi - è da 1,4 miliardi di euro con un pool composto da UniCredit (CRDI.MI: Quotazione), Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), Pop Milano (PMII.MI: Quotazione) ed Eurohypo.