Italia deve controllare spesa,salari pubblici - Cottarelli (Fmi)

lunedì 17 maggio 2010 14:41
 

MILANO, 17 maggio (Reuters) - I paesi europei, Italia inclusa, devono agire in primis sulla spesa pubblica per consolidare i conti pubblici.

Lo ha detto Carlo Cottarelli, responsabile del dipartimento Affari fiscali del Fondo monetario internazionale, aggiungendo che l'Italia dovrebbe controllare la dinamica dei salari dei dipendenti pubblici.

"In Europa molto deve essere fatto sul lato della spesa", ha detto Cottarelli rispondendo a una domanda sugli interventi per consolidare i bilanci pubblici.

"C'è un problema di controllare la spesa per i salari pubblici che in Italia è un po' aumentata negli ultimi anni rispetto al Pil". "Questo è successo anche in altri paesi, in Gran Bretagna è stato più forte che altrove", ha notato Cottarelli, che parlava a margine di un convegno su consolidamento fiscale ed economia mondiale.

L'economista del Fondo ha detto poi che, se si considerano i paesi avanzati nel loro complesso, il primo capitolo delle uscite pubbliche su cui agire è la spesa sanitaria.

Venerdì scorso è stato pubblicato il Fiscal monitor del Fondo monetario, a cura del Dipartimento guidato da Cottarelli. Il documento indica la spesa per la sanità e, in seconda battuta, la spesa per pensioni, come i due capitoli del bilancio pubblico da riformare nel medio termine nei paesi avanzati.

Il report indica per l'Italia la necessità di un aggiustamento tra il 2010 e il 2020 di 4,1% del Pil del saldo primario corretto per il ciclo al fine di riportare il debito/pil al 60% entro il 2030.