Manovra, Cisl a governo: no tagli a pensioni, scuola e sanità

venerdì 14 maggio 2010 14:10
 

ROMA, 14 maggio (Reuters) - La Cisl si opporrà se la manovra che il Tesoro ha allo studio conterrà tagli sui capitoli pensioni, scuola e sanità.

Lo dice in una nota il segretario generale Raffaele Bonanni.

"Non accetteremo tagli sul sociale. Noi non esprimiamo valutazioni politiche. Valutiamo solo nel merito scelte dei governi. Ma nessuno si metta in testa di aprire il capitolo della riforma delle pensioni, così come nessuno si metta in testa di toccare la sanità o la scuola, anzi bisogna coprire i vuoti di organico", dice Bonanni nella nota.

Il governo presenterà nelle prossime settimane una manovra da 1,6 punti di pil per riportare l'indebitamenyo netto sotto la soglia del 3% del Pil entro il 2012. Nonostante le smentite del Tesoro, alcune misure della manovra dovrebbero incidere anche nel 2010.