Portogallo, bene l'austerità ma crescita è debole - Constancio

venerdì 14 maggio 2010 12:36
 

LISBONA, 14 maggio (Reuters) - Le nuove misure di austerità e di riduzione del deficit appena decise dal Portogallo sono importanti per calmare i mercati e assicurare il rifinanziamento del paese.

Lo ha detto il membro del direttivo Bce, Vitor Constancio, aggiungendo però che la debole crescita economica obbliga il Portogallo ad accelerare il processo di risanamento.

Constancio, che il mese prossimo lascerà la guida della Banca del Portogallo per diventare il nuovo vicepresidente della Bce, ha affermato che la discesa dei coefficienti di risparmio in Grecia e Portogallo marca una differenza in negativo tra i due paesi e Italia e Spagna, dove il risparmio si è mantenuto su livelli elevati.

Tuttavia, ha spiegato Constancio, al momento non si vedono problemi di solvibilità per le famiglie portoghesi e le recenti riforme al sistema di sicurezza sociale hanno reso le finanze pubbliche del Portogallo più sostenibili rispetto ad altri paesi europei.