Crisi, evitato dissolvimento euro, ora Europa più forte-Tremonti

lunedì 10 maggio 2010 20:01
 

ROMA, 10 maggio (Reuters) - Le misure approvate la notte scorsa dall'Ecofin per consolidare la zona euro dopo la crisi statenata dalla Grecia hanno evitato il "dissolvimento" dell'euro rendendo l'Europa più forte, secondo il ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"L'Europa ora è molto più forte. Abbiamo temuto non che fosse più debole, ma che alla fine si dissolvesse; invece alla fine ha dimostrato di essere capace di fare il bene di tutti", ha detto Tremonti in una intervista a Sky Tg24, come anticipato alle agenzie dalla emittente.

"La partita che abbiamo giocato era quasi per la vita o per la morte. Se fosse fallita avremmo avuto la caduta dell'euro e quindi del dollaro e delle altre monete. Sarebbe stata un catastrofe quasi globale", ha aggiunto Tremonti.

Il ministro ha poi rivendicato il ruolo dell'Italia definendolo "importante sul piano tecnico, cioè nella stesura delle carte e nella ricerca delle soluzioni, quanto politico. Ha giocato un ruolo molto importante il presidente del Consiglio italiano che si è accordato con gli altri capi di stato e di governo. E' stata un'azione che ha visto ben figurare l'Europa e in Europa l'Italia".