PUNTO 1-Mediobanca, utile 9 mesi decuplicato,Pagliaro presidente

lunedì 10 maggio 2010 18:09
 

(riscrive aggiungendo dettagli da nota e conference call)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) archivia i primi nove mesi dell'esercizio 2009-2010 con un utile netto di 354,4 milioni, quasi dieci volte il dato di un anno prima pari a 39,3 milioni.

I ricavi sono cresciuti nel periodo del 25,3% a 1,6 miliardi con un contributo positivo di tutte le divisioni, dice una nota. In particolare si registra una crescita dei ricavi per il Corporate e Investment Banking (+16%), il Retail e Private Banking (+10%) e il Principal Investing (che torna positivo per 134 milioni). Questo nonostante un contesto economico e mercati finanziari "ancora assai fragili", spiega la nota.

Il consiglio ha nominato Renato Pagliaro nuovo presidente di Piazzetta Cuccia, in sostituzione di Cesare Geronzi, passato il mese scorso alla guida di Generali (GASI.MI: Quotazione). A Pagliaro va anche la presidenza del comitato Remunerazioni.

Una nomina, preannunciata da tempo, che era un vecchio pallino dello storico ex AD di Mediobanca Vincenzo Maranghi, scomparso qualche anno fa.

"E' molto importante che Pagliaro sia diventato presidente perché Maranghi ha sempre detto: 'Bisogna che Renato sia presidente'", secondo quanto riferito da Vincent Bollorè, consigliere e azionista di Mediobanca al termine della riunione del Cda.

Francesco Saverio Vinci succede a Pagliaro come direttore generale, mentre Clemente Rebecchini assume la guida della divisione Principal Investing.

  Continua...