Italia è un'eccezione tra paesi zona euro mediterranei - Fitch

lunedì 10 maggio 2010 17:41
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - L'Italia rappresenta un'eccezione positiva nel panorama degli altri paesi europei mediterranei che sono usciti dalla crisi finanziaria con disavanzi di bilancio molto elevati e una posizione di partite correnti in disequilibrio.

Lo dice l'agenzia di rating Fitch nel proprio commento sul rischio di contagio all'interno della zona euro e sul pacchetto di interventi varato nel fine settimana.

"La decisione del goveno italiano di non impegnarsi in misure fiscali di stimolo nel 2008 e nel 2009 ha aiutato a tenere il deficit sotto la media Uem, contribuendo alla maggiore stabilità degli spread sul debito, nonostante i livelli elevati di quest'ultimo" si legge nel report intitolato 'Eurozone contagion: common challenges and fundamental differences'.

"Però sempre di più i mercati si sono concentrati sulle somiglianze in termini di deboli prospettive di crescita economica a medio termine e, in particolare, sottolineando le preoccupazioni sulla modesta competitività internazionale nel contesto dell'euro", nota l'agenzia, prendendo, però, distanza da questi giudizi.

"Fitch ritiene che queste conclusioni sulla crescita siano una semplificazione eccessiva".

Per l'agenzia di rating, la realtà di Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda e Italia "è molto più variegata", quindi le conclusioni che dipingono questi paesi come aventi di fronte una comune crisi economica "sono fuorvianti".

Oltre ad essere un'eccezione in termini di disavanzo di bilancio più contenuto, l'Italia risulta non assimilabile agli altri Gpsi (acronimo per Grecia, Portogallo, Spagan, Italia) anche perchè risulta limitato il deficit di partite correnti, sostiene Fitch che valuta l'Italia 'AA-' con outlook stabile.