Banche centrali,dopo scossa mercati serve stabilizzazione -fonte

lunedì 10 maggio 2010 17:11
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - L'obiettivo era di dare una scossa ai mercati dopo le pesanti giornate della scorsa settimana in cui la fiducia nella zona euro era stata minata. E questo obiettivo, nella prima giornata di nuove misure da parte delle banche centrali, è stato raggiunto. Ora occorrerà vedere se nei prossimi giorni i mercati riprenderanno le normali funzioni vitali.

Lo dice a Reuters una fonte monetaria italiana interpellata telefonicamente a commento degli acquisti di titoli di Stato effettuati oggi da banche centrali della zona euro.

Il pacchetto di misure adottate nella notte dall'eurosistema, accanto a quelle adottate da Unione Europea e Fmi, "ha avuto il suo effetto oggi sui mercati" ha detto la fonte.

"Si sperava di aggredire da più parti la situazione che si era deteriorata, con la sfiducia che si era abbattuta nei confronti della zona euro. E l'impatto oggi c'è stato: i mercati hanno reagito bene e si è rotta quella spirale che si era innescata da tempo: quindi 'so far so good'".

Tra le misure adottate dalla Bce c'era anche l'acquisto di titolo pubblici e privati sul mercato secondario da parte delle singole banche centrali nazionali, iniziato stamane.

"Tutte le banche centrali, chi più chi meno, hanno acquistato titoli di stato sul mercato secondario oggi, concentrandosi sui mercati che hanno più sofferto" aggiunge la fonte. "Non abbiamo acquistato a qualsiasi prezzo, ma con l'obiettivo di essere presenti su un mercato in cui i prenditori erano spariti. Il risultato si potrà vedere ora nel medio periodo. La scossa l'abbiamo data, ora vediamo che tutte le funzioni vitali tornino a funzionare".