PUNTO 2 - Telecom, Ebitda e ricavi stabili, fiduciosa su target

giovedì 6 maggio 2010 16:08
 

(aggiunge commento analista a para 3)

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione) chiude un trimestre con utile in rialzo del 30% e ricavi ed Ebitda sui livelli dello scorso anno e garantisce circa il raggiungimento degli obiettivi fissati con il piano triennale.

Lo dice una nota della società, che rivela un Brasile in decisa crescita e un settore mobile Italia che continua a registrare segni negativi, ma con un trend in miglioramento.

In una nota BernsteinResearch scrive che i dati si sono rivelati leggermente migliori del consensus e che il mobile dà segnali di risveglio, passando da un calo del 12,6% nei ricavi nel quarto trimestre 2009 a -7,2% del primo 2010.

Il titolo cala in modo deciso dopo i dati (-3,2% a 0,9710 euro), che, secondo un trader, contiene anche elementi di debolezza, come il calo del settore wireline Italia del 4,9% a 3.498 milioni.

I dati dei tre mesi "che vedono una forte crescita dell'utile netto, la stabilizzazione dell'Ebitda e un miglioramento della dinamica dei ricavi, indicano che siamo sulla strada giusta per il rilancio del gruppo", dice l'AD Franco Bernabè nella nota. "Siamo fiduciosi che i risultati dei prossimi trimestri continueranno a mantenersi in linea con gli impegni assunti nel piano triennale".

Telecom Italia ha chiuso il primo trimestre 2010 con utile netto a 611 milioni in rialzo del 30,7% rispetto allo stesso periodo del 2009, dice la nota.

I ricavi si attestano a 6.483 milioni, in calo dello 0,7% su base reported. La variazione organica (a parità di cambi e perimetro di consolidamento) è negativa per un 4,7%.   Continua...