Monetario, liquidità abbondante, allarga spread euribor/eonia

mercoledì 5 maggio 2010 12:42
 

MILANO, 3 maggio (Reuters) - La liquidità sul mercato monetario resta su livelli elevati e, in vista della chiusura del periodo rob la prossima settimana, sarà necessaria la solita operazione di drenaggio a un giorno dalla Bce tra i 250 e 300 miliardi di euro.

I tassi sui depositi sono abbastanza stabili, mentre le tensioni sulla Grecia si stanno ripercuotendo sul differenziale tra Euribor e Eonia swap, visto come cartina al tornasole del grado di fiducia tra controparti.

Da segnalare inoltre il persistere di abbastanza consistenti ricorsi ai prestiti overnight, segnale che alcune banche non sono riuscite a reperire i fondi sul mercato.

"La situazione generale dei conti resta invariata, con abbondanza di fondi e di numeri neri che dovranno essere ridotti martedì in chiusura di periodo con il fine tuning della Bce" dice un tesoriere che si aspetta "un drenaggio sui 250-300 miliardi".

L'abbondante liquidità continua ad essere depositata presso la Bce, per un ammontare ieri di 269 miliardi. Ma anche i prestiti sono lievitati, sopra i 2 miliardi. "Qualche banca non deve essere riuscita a reperire i fondi sul mercato e quindi è dovuta ricorrere alla Bce" dice un tesoriere. "Occorre attendere i dati di domani, con il regolamento di oggi del p/t che ieri è stato effettivamente più abbondante del previsto, per vedere se le banche interessate hanno potuto far rifornimento dei fondi necessari al finanziamento".

L'incertezza si rileva anche dal differenziale tra il tasso euribor a tre mesi, oggi fissato a 0,672%, massimo dal 21 gennaio scorso, e l'Eonia swap, fissato a oggi 0,425%: tale spread oggi è a 24,7 pb dopo che, dopo una discesa pressochè costante dalla fine del 2009, aveva toccato un minimo di periodo a 22,4 pb a fine aprile.

Tra i futures Euribor la scadenza giungo FEIM0 tratta a 99,165 (+0,030), settembre FEIU0 a 99,060 (+0,040), dicembre FEIZ0 a 99,000 (+0,060) .

Altri dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.