Grecia, per il momento in Italia nessuna nuova emissione - Vegas

mercoledì 5 maggio 2010 10:20
 

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Per partecipare al piano di aiuti da 110 miliardi di euro predisposto da Ue e Fmi a favore della Grecia il Tesoro italiano non avrà bisogno "per il momento" di procedere a nuove emissioni di titoli di Stato, secondo il viceministro dell'Economia Giuseppe Vegas.

A margine di un convegno a Milano il vice di Giulio Tremonti ha anche confermato che una delle opzioni "è quella di utilizzare il conto di tesoreria".

Alla domanda se il governo italiano, come quello tedesco e francese, intenda chiedere alle banche forme di sostegno alla Grecia Vegas ha risposto: "Non abbiamo ancora deciso nulla".

La Repubblica scrive stamani che le maggiori banche potrebbero contribuire ad anticipare parte degli aiuti sottoscrivendo speciali obbligazioni garantite da via Venti Settembre.

La partecipazione dell'Italia al piano di salvataggio per il primo anno è fino a 5,5 miliardi di euro. Considerando la quota detenuta dal nostro paese al capitale della Bce (18,4%) l'impegno potrebbe arrivare fino a circa 14,72 miliardi di euro.

La settimana scorsa una fonte del Tesoro ha detto che il decreto legge è pronto e sarà approvato in uno dei prossimi Consigli dei ministri.