Tesoro, sindacati di base contro chiusura direzioni territoriali

martedì 4 maggio 2010 16:33
 

ROMA, 4 maggio (Reuters) - Le rappresentanze di base del pubblico impiego contestano la programmata chiusura delle direzioni territoriali del Tesoro e annunciano di aver proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti.

Lo si legge in una nota che commenta un emendamento approvato il 29 aprile scorso al decreto legge incentivi, sul quale oggi il governo porrà la questione di fiducia.

"La RdB pubblico impiego è fortemente contraria a questa assurda riduzione dei servizi diffusi sul territorio nazionale e denuncia il più complessivo progetto governativo che distrugge lo Stato Sociale attraverso la riduzione dei servizi, mettendo liquidazione i lavoratori con una mobilità selvaggia", si legge in una nota.

L'emendamento sopprime le 103 direzioni fondamentali e prevede che le loro funzioni siano riallocate "presso gli uffici centrali del Dipartimento dell'amministrazione generale, dei servizi e del personale, ovvero presso le Ragionerie territoriali dello Stato".