Argentina, swap parte da Roma, punta a 60%, Grecia non spaventa

lunedì 3 maggio 2010 16:17
 

* Swap su 19 miliardi di dollari di debito in default

* Ancora allo studio prezzo per lancio Global bond 2017

* Piccoli investitori devono disdire delega ad associazioni

prima di aderire

di Stefano Bernabei

ROMA, 3 maggio (Reuters) - Lo swap con cui l'Argentina punta a chiudere il default sul suo debito del 2001 è partito oggi da Roma con l'obiettivo dichiarato di portare in adesione almeno il 60% dei 19 miliardi di dollari di bond ancora in circolazione.

L'offerta durerà fino al 7 giugno, con una scadenza intermedia per gli istituzionali fissata al 12 maggio.

"Il 60% di adesioni, sia di privati sia di istituzionali, è la base che immaginiamo come risultato di successo per questa operazione, è il nostro livello accettabile", ha detto in conferenza stampa il ministro dell'Economia Amado Boudou che con il segretario alle Finanze Hernan Lorenzino ha iniziato da Roma il road show.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Argentina, swap parte da Roma, punta a 60%, Grecia non spaventa | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,047.80
    +1.24%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,260.77
    +1.09%
  • Euronext 100
    1,009.35
    -0.25%