PUNTO 1 - Bce rimuove requisito rating minimo su debito Grecia

lunedì 3 maggio 2010 09:27
 

(Aggiunge commenti analisti)

FRANCOFORTE, 3 maggio (Reuters) - La Banca centrale europea ha sospeso il requisito di un rating minimo sui titoli accettati come collaterale nelle operazioni di rifinanziamento pronti-contro-termine per il debito sovrano della Grecia.

La sospensione rimarrà attiva fino a nuovo avviso, ha specificato l'istituto di Francoforte all'indomani dell'accordo Ue-Fmi che stanzia 110 miliardi di euro per la Grecia su tre anni a fronte di rigide misure per risanare il bilancio pubblico.

La mossa della Bce assicura che i titoli greci possano essere utilizzati come collaterale per ottenere liquidità anche in caso di ulteriore taglio al rating sovrano ellenico.

"E' una decisione difficile ... parte di uno sforzo coordinato", commenta Thorsten Polleit di Barclays Capital. "Dimostra che la situazione è divenuta molto, molto grave. Il messaggio è chiaro: vogliono dare l'opportunità di monetizzare il debito greco".

La Bce - che prima della crisi richiedeva un rating minimo di 'A-' sui titoli accettati a garanzia dei prestiti - ha attualmente un requisito pari a 'BBB-'.

A fine marzo la Bce aveva annunciato l'intenzione di mantenere almeno fino alla fine dell'anno la richiesta di un rating minimo pari a 'BBB-', proprio in modo da garantire accesso alle aste di liquidità alle banche detentrici di debito greco.

Da allora però le agenzie hanno abbassato ulteriormente la valutazione sul debito greco che attualmente è giudicato 'A3' da Moody's, 'BB+' da S&P e 'BBB-' da Fitch.

"Dal momento che la Grecia è ancora 'investment grade' per Moody's e Fitch, ci si chiede perché la Bce abbia scelto di agire ora", commenta Cristoph Rieger di Commerzbank. "Penso che la mossa Bce ... vada vista come segnale di ulteriore sostegno alle misure greche".