Endesa avrà in 2010 gran parte debito elettrico governo - Conti

giovedì 29 aprile 2010 19:17
 

ROMA, 29 aprile (Reuters) - Il governo spagnolo pagherà nel 2010 a Endesa (ELE.MC: Quotazione) gran parte dei crediti accumulati a causa del cosiddetto deficit tariffario.

Lo ha detto l'Ad di Enel (ENEI.MI: Quotazione), Fulvio Conti, rispondendo alle domande degli azionisti nel corso dell'assemblea che dovrà approvare il bilancio attualmente in corso a Roma.

"Entro l'anno la gran parte dei crediti accumulati verrà pagata dallo stato spagnolo ad Endesa. Il flusso di risorse si ridurrà, poi, nel 2011 e nel 2012 per esaurirsi nel 2013", ha detto l'Ad.

Conti ha spiegato che lo Stato spagnolo ha accumulato 13 miliardi di debiti nei confronti dei produttori di elettricità. Si tratta della differenza, fra la tariffa massima imposta dal governo e i costi dei produttori, che lo Stato si è impegnato a rimborsare.

Il ripianamento del debito avverrà con operazioni di cartolarizzazione.