3 maggio 2010 / 05:45 / 7 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi lunedì 3 maggio - ore 8,30

(Aggiunge a paragrafo due ripresa Bini Smaghi da Corriere)

* Ieri i ministri dell'Eurogruppo, riuniti a Bruxelles per discutere della questione greca, hanno stabilito lo stanziamento di un salvataggio record per un paese, 110 miliardi di euro per la Grecia stretta nella morsa del debito, dopo che Atene si è impegnata ad anni di rigida austerità. Nella riunione d'emergenza i ministri hanno approvato il pacchetto triennale stabilendo che il primo pagamento verrà attuato in tempo perché Atene possa saldare il debito con i creditori il 19 maggio. Strauss-Kahan prevede che il board Fmi approverà in settimana il suo contributo da 30 miliardi al pacchetto. Il pacchetto dovrebbe essere ufficialmente lanciato venerdì.

* Dalle pagine del Corriere Bini Smaghi sottolinea due spunti di riflessione da trarre dalla crisi greca. "Il primo è che l'euro non è solo la moneta comune di una unione tra 16 Paesi e oltre 300 milioni di cittadini, ma comporta legami politici ben più stretti di quanto pensassimo" osserva il membro del board Bce. "Una crisi all'interno dell'area dell'euro comporta dimensioni politiche di ben ampia portata" rispetto a crisi esterne all'Uem. Secondo spunto, per Bimi Smaghi, è la fondamentale questione politica. La crisi greca è nata da una grave violazione dei principi sottostanti alla costruzione politica europea. "In gioco non era solo la coesione economica e finanziaria dell'Unione, ma soprattutto quella politica".

Inoltre, la lunga crisi europea di queste settimane può servire da esempio per indurre altri stati membri a risanare i propri bilanci per tempo e all'Europa per dotarsi di procedure e istituzioni più efficienti.

* Attesa una sfilza di indici Pmi manifatturieri di aprile dai paesi europei. Per l'Italia le attese sono di un indice in aspansiona a 54,5 dal 53,7 di marzo. Per la zona euro le attese sono per 55,5 da 54,1 registrato nel mese di marzo.

* A Londra i mercati restano oggi chiusi, come lo sono stati in Giappone. Sul fronte statunitense, i mercati potrebbero risentire delle tensioni dovute allo sventato attentato a Times Square e al disastro ambientale in Louisiana.

* Sul persistere dei timori relativi alla Grecia, la moneta unica appare debole. L'euro è sceso per cinque mesi consecutivi, la più lunga serie di cali dai tempi peggiori della crisi nel 2008. Dal massimo di dicembre a 1,50 dollari, la valuta europea ha ceduto oltre l'1,4%, con la crisi finanziaria della Grecia che ha messo in discussione la stabilità della zona euro. Alle 7,30 circa l'euro vale 1,3222/27 da 1,3338 della chiusura precedente, con un calo di circa lo 0,9%.

* Sul disastro ambientale in Louisiana il greggio registra un lieve calo sui mercati asiatici, le pressioni al ribasso sono infatti in buona parte controbilanciate dall'ottimismo relativo all'accordo sul salvataggio della Grecia. Alle 7,20 circa il futures a giugno sul greggio leggero Usa cede 13 centesimi a 86,02 dollari al barile, mentre la stessa scadenza sul Brent arretra di 8 centesimi a 87,36 dollari.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Markit, Pmi manifatturiero aprile (9,43) - attesa 54,5

* Tesoro, atteso fabbisogno statale aprile

FRANCIA

* Cdaf, Pmi manifatturiero aprile (9,48) - attesa 56,7

GERMANIA

* Pmi manifatturiero aprile (9,53) - attesa 61,3

ZONA EURO

* Markit, Pmi manifatturiero aprile (9,58) - attesa 57,5

USA

WASHINGTON - Core Pce, consumi reali, redditi personali marzo (14,30)

- Spese alle costruzioni marzo e Ism manifatturiero aprile (16,00)

BANCHE CENTRALI

ZONA EURO

* A Nicosia Orphanides presenta rapporto annuale banca centrale di Cipro (10,00)

SVEZIA

* A Stoccolma banca Centrale pubblica verbali riunione di politica monetaria del 19 aprile (9,30).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below