PUNTO 1 - Grecia, pronto decreto Tremonti, fondi da tesoreria

martedì 27 aprile 2010 19:50
 

(Aggiunge dettagli e contesto, accorpa pezzi)

ROMA, 27 aprile (Reuters) - È pronto il decreto legge che l'Italia utilizzerà per parteciperà assieme agli altri partner europei e al Fmi al salvataggio della Grecia.

Lo riferisce una fonte del Tesoro italiano spiegando che l'Italia dovrebbe prestare fondi alla Grecia attingendo nell'immediato alle disponibilità dei conti di tesoreria.

"Le disponibilità saranno poi reintegrate con successive emissioni", precisa la fonte.

L'Italia fornirà alla Grecia fino a 5,5 miliardi di euro nel 2010 su un totale di 30 miliardi messi a disposizione assieme agli altri colleghi europei, a cui si aggiungeranno altri 10-15 miliardi del Fmi.

Il prestito, della durata di tre anni, assume la forma dell'acquisto di titoli greci con i rendimenti concordati a livello europeo.

Attingere ai conti di tesoreria anziché ricorrere nell'immediato all'emissione di Btp a 3 anni consente al Tesoro di gestire l'operazione con maggiore flessibilità.

La Grecia si aspetta di ricevere la prima tranche di aiuti entro il 19 maggio, quando dovrà rifinanziare 8,5 miliardi di debito.