PUNTO 1-Saras riproporrà bond se e quando converrà -Cfo Costanzo

martedì 27 aprile 2010 18:00
 

MILANO, 27 aprile (Reuters) - Saras (SRS.MI: Quotazione), non avendo alcuna scadenza debitoria, deciderà se e quando converrà riproporre l'emissione di un bond, annunciato e poi ritirato alcuni giorni fa.

Lo ha detto il direttore finanziario, Corrado Costanzo.

"Siccome non abbiamo alcuna scadenza debitoria, abbiamo avuto il lusso di non procedere con l'emissione, se e quando ci converrà, lo riproporremo in alternativa ad altre forme di finanziamento", ha detto Costanzo nel corso dell'assemblea degli azionisti.

Il direttore finanziario ha poi sottolineato che la società aveva esaminato l'opportunità di allungare la scadenza del debito a condizioni competitive. "I mercati, in inverno e anche oggi, sono stati particolarmente tormentati a causa della crisi greca. Abbiamo conferito un mandato esplorativo alle banche, ma poi abbiamo ritenuto che il feedback derivato non fosse tale da raggiungere questo obiettivo".

Il manager ha poi ricordato che "Saras è una delle società meno indebitate, se non la meno indebitata fra quelle comparabili. Il nostro livello di leva è intorno al 30%, e l'obiettivo, già annunciato al mercato, è fra il 25 e il 50% a seconda dei cicli economici e dei piani di investimento. Siamo nella fascia bassa del range".

Secondo il Cfo, "l'emissione obbligazionaria è una emissione comparabile ad altre, una alternativa rispetto a una operazione di finanziamento a lungo termine".

Lo scorso 22 aprile il gruppo che fa capo alla famiglia Moratti, ha annunciato lo stop al progetto di emissione obbligazionaria, comunicato una settimana prima. La società aveva dato mandato a un pool di banche l'emissione di un bond da effettuare a breve termine, fatte salve le condizioni di mercato.