Spagna colloca 2,6 mld titoli a breve, effetto Grecia si sente

martedì 27 aprile 2010 13:43
 

* Tasso 3 mesi 0,55% da 0,33% marzo, bid-cover 3,3 da 4,3

* Tasso 6 mesi 0,76% da 0,49% marzo, bid-cover 2,1 da 3,2

MADRID, 27 aprile (Reuters) - La Spagna ha collocato in asta 2,64 miliardi di euro di titoli a breve registrando una domanda ampiamente superiore all'offerta ma le pressioni sui mercati legate alla Grecia si sono fatte sentire. Madrid aveva un target di 2-3 miliardi di euro per l'asta odierna sui titoli a 3 e 6 mesi.

Le richieste per il Bono trimestrale si sono attestate a 3,3 volte i 940 milioni collocati. A marzo il rapporto bid-to-cover era stato di 4,3.

In calo il rapporto domanda-offerta anche il Bono semestrale, collocato per 1,7 miliardi, a 2,1 da 3,2.

Per gli analisti il risultato dell'asta riflettte l'incertezza che circonda la sorte del pacchetto di aiuti alla Grecia, i cui problemi stanno facendo lievitare il costo del debito per gli altri paesi periferici della zona euro.

"I rapporti bid-to-cover sono calati e i rendimenti sono saliti. E' andata bene ma non magnificamente. Il livello riflette la pressione che altri paesi esercitano sulla Spagna", commenta Luca Cazzulani, di Unicredit.

Il tasso sul titolo a tre mesi è salito a 0,55% da 0,33% a marzo, quello sul semestrale è passato a 0,76% da 0,49%.