Redditi,peso imposte dirette 18,6% in media, 21% su single-Istat

martedì 27 aprile 2010 12:45
 

ROMA, 27 aprile (Reuters) - Le imposte dirette pesano mediamente per il 18,6% sul reddito individuale lordo, ma salgono al 20,9% nel caso dei single.

Lo dice l'Istat presentando una statistica sulla distribuzione del carico fiscale e contributivo in Italia nel 2007.

Il cuneo fiscale e contributivo, ossia la somma dell'imposta personale sul reddito da lavoro dipendente, dei contributi sociali del lavoratore e dei contributi posti a carico del datore di lavoro, è pari, in media, al 44,5% del costo del lavoro dipendente. Il cuneo delle lavoratrici risulta inferiore di quasi tre punti percentuali rispetto a quello dei lavoratori.

"Considerando tutte le fonti di reddito, nel 2007 il reddito individuale totale dei residenti in Italia è risultato, nel 27,5% dei casi, inferiore a 10.000 euro, nel 55,3% compreso tra 10.001 e 30.000 euro, nel 15% compreso tra 30.001 e 70.000 euro e solo nel 2,2% dei casi supera i 70.000 euro annui", dice l'Istat.

Rilevanti le differenze a livello geografico. Sulle famiglie del Mezzogiorno grava infatti un minore peso dell'imposizione diretta, con un'aliquota pari al 16%, contro il 18,7% delle famiglie del Nord-est, il 19,4% del Centro e il 20% del Nord-ovest. Il vantaggio in termini fiscali è però compensato da da una "più elevata percentuale di familiari a carico".

Quanto ai lavoratori autonomi, Istat sottolinea che uno su tre (35,4%) guadagna meno di 10.000 euro l'anno.

Il prelievo fiscale e contributivo sugli autonomi arriva al 37,2% se si include l'imposta regionale sulle attività produttive (Irap) e si attesta al 33,9% al netto di questa componente.

"Il carico tributario e contributivo dei lavoratori autonomi è quindi di oltre 7 punti percentuali inferiore al cuneo sui redditi da lavoro dipendente, mentre la distanza tra il carico delle lavoratrici autonome e quello degli uomini è di solo un punto percentuale. A livello di ripartizione, la pressione fiscale e contributiva sul reddito autonomo risulta un po' più elevata al Centro (37,7%)", dice Istat.