Monetario disteso con p/t 7 giorni, collocamento in linea attese

martedì 27 aprile 2010 12:22
 

MILANO, 27 aprile (Reuters) - Mercato monetario disteso nel giorno del pronti contro termine settimanale della Bce.

Oggi Francoforte ha collocato nella consueta asta settimanale p/t per oltre 75,6 miliardi di euro, con richieste giunte da 66 banche: una cifra da confrontare con i 70,2 miliardi in scadenza dalla settimana scorsa.

"L'operazione è andata sostanzialmente come previsto, cinque miliardi in più su 70 non danno alcun segnale particolare" spiega un tesoriere, che stima un eccesso di fondi nel sistema pari a oltre 330 miliardi di euro.

Giovedì è in calendario un'operazione di p/t a tre mesi, la prima non a rubinetto e non a tasso fisso, con un importo indicativo, comunicato a inizio mese, di 15 miliardi di euro.

"Siamo una situazione di eccedenza importante", prosegue il tesoriere. "Tanto per capirci la liquidità è in linea con il periodo immediatamente post-allotment dell'asta a un anno dello scorso luglio".

Al tredicesimo giorno del periodo di riserva obbligatoria i numeri neri accumulati dal sistema bancario di eurozona ammontano a quasi 489 miliardi.

Di pari passo i fondi marginali depositati dalle banche in Bce si mantengono su livelli piuttosto sostenuti, anche se in lieve calo nell'ultima seduta: ieri sera risultavano pari a poco meno di 210 miliardi di euro, contro gli oltre 217 di venerdì.

Si è invece registrato un balzo dei prestiti marginali, passati ieri a 781 milioni di euro dai 2 della seduta precedente.

"Il flusso dei depositi è coerente con la situazione della liquidità e la cifra è destinata a salire ancora nei prossimi giorni, ritengo fino a 250 miliardi" afferma il tesoriere. "Per quel che riguarda l'aumento dei prestiti non c'è da scomporsi, un giorno non dice niente, è la continuità che conta".   Continua...