PUNTO 1 - Grecia, Moody's abbassa rating sovrano ad A3

giovedì 22 aprile 2010 18:09
 

(riscrive con dichiarazioni, dati)

NEW YORK, 22 aprile (Reuters) - L'agenzia Moody's ha tagliato il rating sovrano greco ad 'A3' dal precedente 'A2', aggiungendo che Atene resta sotto osservazione per possibili ulteriori downgrade.

Motivo della decisione è "il rischio importante che il debito possa essere stabilizzato solo a un livello più alto e molto più costoso di quanto si pensasse", spiega l'agenzia.

Il downgrade ha coinciso con una nuova ondata di vendite di buoni del Tesoro greco che ha indebolito l'euro e portato il costo del denaro per Atene ai massimi da 12 anni. A innescare le vendite è stata la revisione del deficit 2009 a un valore più alto delle attese da parte dell'ufficio statistico dell'Unione europea.

Il rendimento del titolo a due anni è balzato all'11,61% dal precedente 8,26%. Era pari all'1,38% prima della crisi scoppiata lo scorso novembre. Il rendimento sul titolo decennale è salito di un ammontare inferiore. La curva sui rendimenti greci evidenzia i timori degli investitori sulle difficoltà che il paese potrebbe incontrare sul pagamento del proprio debito.

Secondo alcuni analisti, il taglio di Moody's non arriva ancora a riflettere fino in fondo il grado di deterioramento dei fondamentali dell'economia ellenica.

"La vera sorpresa è che non sia stato un abbassamento di più 'notch'"; ha detto Win Thin, senior currency strategist di Brown Brothers Harriman a New York. "Non esiste che la Grecia possa essere vista come un credito sovrano da 'A' singola". Agenzie rivali danno di Atene giudizi peggiori, come il 'BBB+' di S&P o il 'BBB-' di Fitch.

"E' improbabile che il rating rimanga ad 'A3'", ha commentato Sarah Carlson, Senior Analyst per la Grecia di Moody's, "a meno che l'azione del governo non ricostituisca la fiducia dei mercati e contrasti i venti contrari degli alti tassi d'interesse e della bassa crescita che possono intaccare la sua capacità di ridurre il debito".