Enel, linea credito rotativa da 10 mld, costo 85 pb su Euribor

lunedì 19 aprile 2010 15:55
 

MILANO, 19 aprile (Reuters) - Enel (ENEI.MI: Quotazione) ha firmato oggi una linea di credito rotativa dell'importo di 10 miliardi di euro e della durata di 5 anni, che sostituisce un prestito sidancato da 5 miliardi, ad oggi inutilizzato, la cui disponibilità scade il prossimo mese di novembre.

Lo ha comunicato il gruppo italiano confermando quanto anticipato la settimana scorsa da Reuters.

Il costo della nuova linea di credito, si legge nella nota ufficiale, varia in funzione del rating di Enel: agli attuali livelli di rating risulta di 85 pb sopra l'Euribor.

L'operazione, coordinata da Mediobanca, ha visto le manifestazioni di interesse da parte di un "nutrito" gruppo di banche, con offerte superiori a 13 miliardi. Cirscostanza che ha indotto Enel ad elevare l'importo a 10 miliardi dagli 8 inizialmente ipotizzati.

La linea di credito, si legge nel comunicato, intende dotare il gruppo Enel "di uno strumento caratterizzato da elevata flessibilità, fruibile per la gestione del capitale circolante, e non risulta quindi connessa al programma di rifinanziamwento del debito in esseere".

Alle 15,40 il titolo Enel in Borsa cede lo 0,24% a 4,175 euro.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA19013]