Argentina illustra dettagli nuova offerta concambio su debito

venerdì 16 aprile 2010 09:51
 

BUENOS AIRES, 16 aprile (Reuters) - L'Argentina ha presentato i dettagli della nuova operazione di concambio sul debito in default del valore di 20 miliardi di dollari (14,7 miliardi di euro).

Destinato ai creditori che non hanno aderito all'analoga offerta del 2005 dopo il default sovrano - 4,5 miliardi ancora in portafoglio a investitori italiani - l'operazione è mirata a riportare Buenos Aires sul mercato dei capitali.

Le condizioni dell'offerta si sono però rivelate peggiori rispetto a una parte delle aspettative di mercato.

Il governo, ha annunciato il ministro delle Finanze Amado Boudou, prevede di partire con l'operazione di concambio entro dieci giorni.

"Abbiamo negoziato lungamente e seriamente: chi ha negoziato con noi sa che rispetteremo gli impegni presi" ha detto alla stampa, aggiungendo che se le condizioni di mercato saranno favorevoli verranno emesse nuovi titoli del Tesoro per un solo miliardo di dollari.

Buenos Aires offrirà obbligazioni a scadenza 2017 con una cedola di 8,75% in cambio dei medesimi titoli oggetto dell'offerta di cinque anni fa.

Contrariamente a quanto prospettato da alcuni investitori, il nuovo concambio non prevede pagamenti compensatori su alcuni degli strumenti di debito emessi nel 2005 che secondo il responsabile alle Finanze sarebbero stati "sleale".

La nuova offerta di concambio corrisponde a un taglio del 66,3% del valore nominale per la maggioranza degli obbligazionisti.

Si tratta di termini simili a quelli dell'offerta di cinque anni fa, ma da allora questa parte i titoli argentini si sono ampiamente apprezzati sul mercato secondario.   Continua...