Elezioni, Brown presenta programma che punta a difesa ripresa

lunedì 12 aprile 2010 17:06
 

BIRMINGHAN, 12 aprile (Reuters) -Il Labour Party, in vista delle elezioni il prossimo 6 maggio, cerca di riprendere l'iniziativa con progetti per sostenere la ripresa economica.

Nello svelare i piani di quella che potrebbe diventare la quarta conferma consecutiva al potere, mai accaduta, il primo ministro Gordon Brown, riconosce che il suo partito sta giocando la sfida della vita contro i conservatori. I Tories, infatti, sono dati in vantaggio dai sondaggisti.

Brown ha annunciato una serie di piani di riforme per rendere i servizi pubblici più efficienti in una fase in cui c'è comunque poco spazio per aumentare la spesa a causa del deficit pubblico.

Il rinnovamento delle scuole, degli ospedali e anche un miglioramento delle forze di polizia sono al centro della campagna elettorale dei Labour.

"Oggi presento un piano radicale ma realistico per la Gran Bretagna che inizia con l'assicurare la ripresa e confermare questo come un Paese più prospero, più verde e più equo", ha detto Brown ai suoi simpatizzanti, sottolineando che il partito non metterà a rischio la fragile ripresa in atto, dopo la peggiore recessione dal secondo dopo guerra, "con forti tagli al settore pubblico quest'anno".

La strategia dei Labour è all'opposto di quella dei conservatori sulla velocità per ridurre il deficit di bilancio, che potrebbe superare l'11% rispetto al Pil in questo anno fiscale. Il partito punta a dimezzare il deficit nei prossimi quattro anni, sottolineando che una politica più aggressiva nei piani di riduzione del deficit, come annunciata dai conservatori, potrebbe mettere a repentaglio la ripresa.

I conservatori sono dati in vantaggio dai sondaggi, ma non in modo sufficiente per ottenere una netta maggioranza in Parlamento. Gli investitori temono che il 6 maggio possa emergere il cosiddetto "hung Parliament" che avrebbe meno forza per portare avanti una drastica riduzione del deficit.