Cina, banca centrale potrebbe riprendere emissioni titoli 3 anni

mercoledì 7 aprile 2010 08:57
 

SHANGHAI, 7 aprile (Reuters) - La banca centrale cinese potrebbe riprendere a emettere titoli di Stato a tre anni nelle operazioni a mercato aperto da domani, incrementando le misure di stretta monetaria per tenere sotto controllo l'inflazione.

Lo dicono a Reuters fonti bancarie.

Secondo i dealer, la banca centrale sta chiedendo ai primary dealers, per lo più banche quale è la loro richiesta per titoli a tre anni della banca centrale, una mossa che solitamente porta all'emissione dei titoli.

"Se la domanda risulta buona, l'emissione potrebbe arrivare già domani", dice un dealer.

La banca centrale nelle ultime sei settimane sta drenando aggressivamente fondi dal mercato attraverso operazioni di mercato aperto, per asciugare l'eccesso di liquidità immessa con le misure di emergenza dello scorso anno utilizzate per combattere la crisi finanziaria.

Vendere titoli a tre anni significherebbe bloccare fondi per un periodo lungo e drenare liquidità in modo più efficace.

La Banca del Popolo non emette titoli a tre anni nelle sue operazioni a mercato aperto da metà 2008, limitandosi a operazioni a più breve scadenza.