G20, membri devono impegnarsi a realizzare riforme - leader

martedì 30 marzo 2010 12:52
 

SEOUL, 30 marzo (Reuters) - La ripresa economica mondiale resta fragile e i paesi del G20 devono impegnarsi a realizzare le riforme già concordate.

E' quanto i leader del G20 hanno scritto in una lettera indirizzata ai paesi membri e accolta favorevolmente dalla Commissione Ue.

"Il nostro primo obiettivo è il ritorno a una crescita sostenuta e la creazione di posti di lavoro. Per conseguire questo obiettivo, abbiamo bisogno di mettere a punto strategie di cooperazione e di lavorare insieme per assicurare che le nostre politiche fiscali, monetarie, valutarie, commerciali e strutturali siano collettivamente coerenti con una crescita forte, sostenibile ed equilibrato", è scritto nella lettera firmata dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama, dal primo ministro canadese Stephen Harper, dal presidente francese Nicolas Sarkozy, quello sudcoreano Lee Myung-bak e dl primo ministro britannico Gordon Brown.

(Per il testo integrale della lettera cliccare su [ID: nTOE62T03V])

Il Canada ospiterà la prossima riunione del G20 a Toronto il 26-27 giugno, mentre a novembre toccherà alla Corea del Sud.

"Il recupero avviato dell'economia mondiale resta fragile. Le attuali tensioni mostrano i continui rischi sulla stabilità economica e finanziaria a livello mondiale", hanno scritto i leader nella lettera dove si sottolinea inoltre la necessità di ulteriori sforzi per ripristinare la solidità dei bilanci bancari di alcune istituzioni globali, ma senza citare alcun nome.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
G20, membri devono impegnarsi a realizzare riforme - leader | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%