SCHEDA - Elementi chiave dell'accordo europeo su Grecia

venerdì 26 marzo 2010 11:37
 

25 marzo (Reuters) - I leader politici della zona euro hanno raggiunto ieri l'accordo sull'istituzione di una rete di protezione a favore della Grecia, che prevede sia prestiti bilaterali sia finanziamenti del Fmi.

Ecco i punti principali:

* L'accordo indica come i paesi della zona euro aiuteranno la Grecia, l'economia più dissestata della regione, in caso di emergenza.

* Gli stati membri contribuiranno a finanziare con prestiti la parte principale del pacchetto, che comprenderà anche sostanziali stanziamenti da parte del Fmi.

* Il meccanismo, che l'Ue descrive come di "ultima ratio", potrà scattare quando "il finanziamento sul mercato risulta insufficiente".

* Tutti gli stati membri delle zona euro devono essere d'accordo sull'opportunità di concedere i prestiti. Ogni finanziamento sarà "soggetto a pesanti condizioni".

* La decisione di concedere i prestiti si baserà sulle valutazioni della Commissione europea - l'esecutivo Ue - e della Bce.

* Il criterio di valutazione sarà il grado di rischio di instabilità nel paese interessato e nell'area euro nel suo complesso.

* I 16 paesi dell'unione monetaria contribuiranno ai prestiti in proporzione alle rispettive quote di presenza nalla Bce. Ne consegue che i paesi maggiori, come Francia e Germania, contribuiranno di più.   Continua...