PUNTO 2- Grecia, Sarkozy e Merkel trovano intesa: c'è anche Fmi

giovedì 25 marzo 2010 19:26
 

(aggiunge dichiarazioni di Trichet e andamento bund)

BRUXELLES, 25 marzo (Reuters) - Francia e Germania hanno siglato, poco prima dell'inizio del Consiglio Ue di Bruxelles, un'intesa su come sostenere la crisi del debito della Grecia prevedendo una cornice europea fatta sia di prestiti bilaterali a tassi non agevolati sia di un eventuale coinvolgimento del Fmi.

Gli aiuti arriveranno solo nel caso che Atene incorra in gravi problemi e non vi siano soluzioni alternative.

La notizia è stata annunciata dall'Eliseo e poi confermata da una fonte del governo tedesco. Secondo il sito web de Le Figaro, il pacchetto di aiuti ammonta a 22 miliardi.

L'accordo, che dovrebbe compattare i paesi dell'eurozona e rassicurare i mercati, è stato accolto positivamente dal governo greco che parla di piano accettabile "che avrà un impatto positivo sull'economia greca". Negativo invece il commento della Bce che non apprezza il coivolgimento del Fmi, male il mercato dei Bund.

Il presidente della Bce Jean-Claude Trichet invita i paesi dell'eurozona ad assumersi le proprie responsabilità definendo "molto, molto brutto" un eventuale intervento del Fmi.

ACCORDO FRANCO-TEDESCO AFFOSSA I BUND   Continua...