Ciments Francais prolunga offerta notes Usa, richieste oltre 50%

giovedì 25 marzo 2010 12:29
 

PARIGI/MILANO, 25 marzo (Reuters) - Ciments Francais CMFP.PA, controllata di Italcementi ITAI.MI, ha prolungato alla mezzanotte del 7 aprile prossimo la data di scadenza, inizialmente fissata per ieri, dell'offerta sulle notes emesse in Usa e per le quali ha ricevuto le intenzioni di adesione da oltre il 50% dei detentori dei titoli.

Lo annuncia una nota della società francese.

Lo scorso 5 marzo, Italcementi aveva annunciato, nell'ambito di un programma di riorganizzazione della struttura del debito del gruppo, il raggiungimento di un accordo su una modifica al regolamento delle notes emesse con un collocamento privato sul mercato americano nel 2002 e nel 2006 per un ammontare complessivo nominale di 500 milioni di dollari.

Contemporanemente aveva comunicato il lancio di un'offerta di riacquisto delle notes al prezzo di 1.065 dollari per ogni titolo del valore nominale di 1.000 dollari.

Un successo dell'operazione potrebbe facilitare un eventuale rilancio del progetto di fusionte tra Ciments Francais e Italcementi dopo l'abbandono di un iniziale tentativo lo scorso giugno in seguito ai disaccordi con alcuni investitori istituzionali americani sottoscrittori dei titoli sulle condizioni dell'offerta.

Lo scorso 8 marzo, in occasione della presentazione dei risultati 2009, l'AD di Italcementi, Carlo Pesenti, aveva affermato che una fusione tra le due società non è ancora possibile in quanto alcuni degli ostacoli che avevano impedito il progetto sono ancora presenti.

Pesenti aveva comuqnue sottolineato che l'operazione di riacquisto delle notes non prelude al riavvio della fusione tra le due società.

"La società annuncerà i risultati dell'offerta subito dopo la scadenza del termine", dice il comunicato diffuso oggi.