Italia, Fitch su rating AA- vede stabilità per altri 12-18 mesi

mercoledì 24 marzo 2010 13:02
 

MILANO, 24 marzo (Reuters) - L'agenzia di rating Fitch vede sulla sua valutazione sulla Repubblica Italiana di 'AA-' prospettive stabili per i prossimi 12-18 mesi.

Lo ha detto a Reuters Raffaele Carnevale, direttore senior per la finanza pubblica di Fitch, interpellato telefonicamente dopo che l'agenzia di rating ha deciso la riduzione del merito di credito del Portogallo a 'AA-' da 'AA', con outlook negativo.

"Il rating di Fitch sulla Repubblica Italiana è 'AA-' con prospettive stabili e prevediamo che tali resteranno per i prossimi 12-18 mesi" ha detto Carnevale.

Sarà poi il rientro del deficit/pil attorno al 3% entro il 2011/2012 la prova del fuoco per il rating dell'Italia.

"Sarà imporante in questo periodo verificare se ci sarà una politica volta alla riduzione del disavanzo attorno al 3% rispetto al Pil entro il 2011/12 dal 5,3% del 2009" dice Carnevale e spiega: "Non tanto perchè questo è il target delle autorità europee, quanto perchè un disavanzo del 3% corrisponderebbe a un avanzo primario (surplus delle entrate totali del bilancio pubblico sulle spese totali prima degli interessi) del 3% circa. Ciò contribuirebbe a stabilzzare il debito pubblico a circa il 120% del Pil: fattore questo che riteniamo essenziale per la conferma del rating ad AA-/stabile".

L'Italia ha rating 'Aa2' per Moody's e 'A+' per S&P's.

Il governo italiano si è impegnato a tagliare il disavanzo al di sotto del 3% del Pil entro la fine del 2012.

Il differenzaile tra il renbdimento del Btp decennale e quello tedesco è rimasto sostanzialmente stabile a 85 punti base dopo la decisione di Fitch sul Portogallo. Il differenziale di quest'ultimo rispetto alla Germania si è allargato a 130 pb da 125 pb.