Grecia, intervento Fmi contrario a stabilità euro -Bini a stampa

mercoledì 24 marzo 2010 11:32
 

FRANCOFORTE, 24 marzo (Reuters) - La possibilità che un paese dell'area euro faccia ricorso al Fondo monetario internazionale per ottenere supporto nella gestione dei propri problemi debitori potrebbe danneggiare la stabilità della valuta unica.

Lo ha detto il membro italiano del direttivo Bce Lorenzo Bini Smaghi in un'interivsta al quotidiano tedesco Die Zeit, con riferimento alla possibilità di un coinvolgimento del Fmi nella crisi greca.

"Coloro che sono favorevoli alla stabilità monetaria ed economica della zona euro dovrebbero essere contrari al coinvolgimento del Fmi" ha affermato Bini Smaghi. "Ricorrere al Fmi andrebbe a detrimento della stabilità dell'euro".

Il membro del direttivo Bce ha poi affermato che "un supporto finanziario temporaneo non è in contrasto con i trattati Ue", aggiungendo che "espellere un paese dall'euro non serve a migliorare i comportamenti, ma solo a peggiorare le cose".