Argentina vede lancio swap su debito in due-tre settimane

lunedì 22 marzo 2010 09:37
 

CANCUN, 22 marzo (Reuters) - Dopo il via libera della Sec, nel giro di tre settimane l'Argentina lancerà uno swap su 20 miliardi di dollari di debito in default per poter poi tornare a emettere nuovi titoli. A dirlo è il segretario alle Finanze argentino Hernan Lorenzino. "Venerdì abbiamo ricevuto l'approvazione della Sec ad accorciare il calendario. Nel giro di due-tre settimane effettueremo il lancio", spiega Lorenzino in un'intervista rilasciata a Reuters domenica, durante l'incontro annuale dell'Inter-American Development Bank.

Lorenzino precisa che Buenos Aires sta mettendo a punto anche la documentazione necessaria allo swap negli altri paesi interessati dal default da 100 miliardi di dollari che otto anni fa danneggiò investitori di tutto il mondo. In Italia i documenti verranno depositati martedì.

L'Argentina chiede ai sottoscrittori dello swap di impegnarsi ad acquistare fino a un miliardo di nuove emissioni.

Lo swap punta a eliminare dal mercato fino a 20 miliardi di dollari di debito insolvente, eliminando così ogni ostacolo legale alle nuove emissioni.

Lo swap è stato rinviato più volte a seguito delle richieste di maggiori dettagli avanzate dalla Sec. Tra le perplessità dell'autorità per la borsa Usa anche i dati ufficiali sulla terza economia sudamericana, ritenuti dai critici oggetto di manipolazione.

I prezzi dei bond argentini sono balzati la scorsa settimana quando la Securities and Exchange Commission ha reso noto il deposito della versione definitiva del prospetto dello swap per emissioni di nuovi titoli fino a un importo massimo di 15 miliardi di dollari.