Debito, se Italia non seria con conti rischio Grecia -Berlusconi

venerdì 19 marzo 2010 19:22
 

ROMA, 19 marzo (Reuters) - Se l'Italia non fosse seria nella gestione del suo debito pubblico, come invece ha fatto finora, potrebbe correre i rischi della Grecia e non trovare sottoscrittori per le proprie emissioni.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel corso del suo intervento alla presentazione di un libro.

Se l'Italia non fosse seria nella gestione del debito "cadremmo come la Grecia, cioè potrebbe accadere che le emissioni di titoli di debito pubblico non avrebbero sottoscrittori", ha detto Berlusconi.